INDICE RACCONTI 
3/6
«Dopo il lockdown che ne dici di fare una vacanza in bicicletta ?»

Terza parte

Cheee?! Solo questo borsone?


FRANCESCO - La bici. È il momento di presentarla. Ho una normalissima city bike. Tre cambi davanti e sette (mi pare) dietro. Al massimo di medio livello e pure con qualche anno sulle spalle. L’ideale per andare in giro a guardare il mondo. Chiara una city bike a pedalata assistita molto semplice. Diciamo di quelle per andare a fare la spesa. L’anno scorso abbiamo cambiato la batteria e dobbiamo vedere quanto è rimasta efficiente. I soliti attrezzi, l’abbigliamento, gli occhiali e il casco. E poi una prolunga per caricare la bici e anche i telefonini.
Il dormire. La tendina, i picchetti, i sacchi a pelo, materass… Io avevo sempre usato i materassini da ginnastica in passato. Si sta un po’ sulla nuda terra, ma sono leggerissimi, e occupano poco spazio. Ma Chiara è stata inflessibile: materassi gonfiabili. Più pesanti e ingombranti da portare ma più confortevoli. Asciugamani, tuta, cambio biancheria, toiletteria, ciabatte, felpa, k-way.
Mangiare. Dunque: da solo avevo già esperienza. È impossibile farsi da mangiare, e bisogna andare fuori a colazione, pranzo e cena. Ma in due serve meno del doppio della roba. Quindi resta spazio per il minimo indispensabile: micro fornello, micro pentola, micro padella, e poi due piatti, posate (bicchieri no, che ci sono le borracce), olio, sale, aceto, fiammiferi, detersivo per i piatti, detersivo per i panni e poco altro.
E poi le borse per la bici. Una ce l’avevamo, ma l’altra era ormai vecchissima, così abbiamo trovato un sito web che ne aveva una bella in offerta e ci siamo lasciati andare!

CHIARA - I mesi di lockdown mi hanno fatto riflettere su cosa sia davvero necessario: basta proprio poco per stare bene e spesso ciò che ci portiamo appresso e che non serve diventa una zavorra che non ci permette di guardare avanti e vedere noi stessi e chi abbiamo vicino per come realmente siamo e sono. Belle parole in teoria, ma basta fare filosofia sui grandi sistemi, ora è il momento di metterle in pratica e molto concretamente di scegliere le cose essenziali per una settimana, non una di meno e non una di più.
Cheeee??!!! È solo questo borsone lo spazio che abbiamo a disposizione, Francesco? Le mie sicurezze cominciano subito a vacillare. Fortunatamente il mio previdente maritino aveva già pronte tutte le risposte ai miei dubbi. Ok, vabbè tutto, ma il materasso gonfiabile sì lo voglio, non se ne parla neanche di dormire su quello stuoino!